AROMATERAPIA ED ENDOMETRIOSI

AROMATERAPIA ED ENDOMETRIOSI

Mi presento, mi chiamo Charlotte Berthier. Sono stato osteopata in Francia -nella regione di Paca Rousset- per circa quindici anni, ho anche una formazione come aromaterapeuta.

Cercherò di offrire supporto e soluzioni; oggi ci concentreremo sugli effetti benefici degli olii essenziali.

Comprendere l’endometriosi per affrontarla al meglio

La funzione principale dell’utero è quella di ricevere e di essere il luogo di sviluppo dell’embrione, quindi del feto durante la gravidanza. È un organo muscolare cavo, costituito da una parete formata da tre strati; quello che ci interessa qui è l’endometrio più interno, ovvero il rivestimento uterino.

L’endometrio subisce cambiamenti nella forma e nella funzione attraverso gli ormoni sessuali. Ad ogni ciclo mestruale, l’utero si prepara per accogliere l’uovo fecondato, e per questo si “addensa”. Quando l’impianto non ha luogo, la parte superficiale dell’endometrio creata dall’effetto ormonale viene eliminata (processo mestruale).

L’endometriosi è una malattia ginecologica caratterizzata dalla migrazione e dallo sviluppo del rivestimento uterino (endometrio) al di fuori della sua cavità uterina: tubi, legamenti, vagina, ma anche organi digestivi: vescica, retto, colon, rene, etc.

 Questi frammenti di rivestimento uterino seguono lo stesso ritmo ormonale dell’endometrio e producono sangue ogni 28 giorni, il che non pone particolari problemi all’utero, poiché il sangue scorre naturalmente attraverso la vagina. D’altra parte, a livello della sfera addominale, questo processo causerà emorragie locali e quindi un’infiammazione molto significativa nell’area interessata, causando dolore a volte totalmente disabilitante a questo punto del ciclo, provocando adesione tra i tessuti circostanti.

Questa patologia è spesso sottovalutata: in media il 10-20% delle donne ne soffre, ma la maggior parte attenderà tra i 6 e i 10 anni prima di una diagnosi corretta.

Questa condizione colpisce donne di età compresa tra 25 e 45 anni, con o senza figli, spesso con anamnesi ginecologica o mestruazioni precoci, (prima degli 11 anni) lunghe, dolorose, con cicli brevi (meno di 27 giorni).

La causa scatenante rimane sconosciuta, lasciando ancora molte domande senza risposta. Diversi fattori eziologici possono essere presi in considerazione: ambientale, genetico, infettivo e autoimmune.

Sappiamo però che il dolore può essere alleviato da uno stile di vita sano. Un’attività sportiva moderata e regolare è sicuramente benefica (come lo yoga, la danza, lo qi gong femminile). È essenziale ripristinare la circolazione nell’addome inferiore, quindi l’importanza di praticare regolarmente massaggi dell’addome inferiore.

Gli oli essenziali possono aiutarci!

Inizialmente parleremo dell’utilizzo di oli essenziali per  regolare un ciclo ormonale “sballato”. In un secondo momento, ci concentreremo su oli essenziali utili per alleviare il dolore durante le mestruazioni.

Ecco un protocollo sublinguale aromaterapico che potrete implementare nel corso di diversi mesi e mira ad armonizzare l’asse ipofisi-ovaio.

Quindi ecco la “sinergia” che raccomando per via orale

Armonizzazione del ciclo ormonale:

-> Uso orale

* 2 ml OE rosmarino CT verbenone

* 1 ml di radice di angelica OE

* 2 ml OE Verbena al limone

* 15 ml di borragine HV

Posologia: alla fine del ciclo assumere tre gocce, direttamente in bocca, sotto la lingua, 3 volte al giorno prima dei pasti, per due settimane.

Integrazione: Nelle due settimane seguenti, 5 gocce di lampone tre volte al giorno, e così via.

Posologia: massaggiare il punto n. 5 – pancreas (5 RP)- a livello della caviglia nella cavità davanti e sotto il malleolo interno, una volta al giorno, al mattino intorno alle 11, una settimana al mese.

La settimana successiva stimolare solo il pancreas -Rate 6 (6RP)- che si trova al  4, sopra il malleolo interno, tre volte al giorno, senza applicare l’ olio essenziale.

L’olio vegetale di borragine è molto utile da ingerire regolarmente, perché contiene circa il 20% di acido gamma-linolenico che è noto per la sua azione regolatrice del sistema endocrino.

Il significato di questo lavoro sull’energia al punto 5 Rate Pancreas è informare il corpo attraverso il sistema energetico per regolare la presenza dell’endometrio. Questo è il punto di dispersione del meridiano della Milza; è un punto che ordina e regola. È quindi importante stimolarlo piuttosto che disperderlo. Questo può essere fatto semplicemente ruotando in senso orario sul lato destro, quindi sul lato sinistro. Evitare di girare nella direzione opposta. Idealmente, l’applicazione dovrebbe essere effettuata durante l’ora di carica del meridiano, intorno alle 11 del mattino.

Un altro suggerimento riguarda l’applicazione di sinergie antispasmodiche, fluidificanti e analgesiche sull’addome inferiore durante i periodi dolorosi. L’obiettivo previsto è fornire un rapido sollievo dal dolore.

Prima di affrontare questa parte, vorrei sottolineare l’ efficacia che un rimedio biochimico può apportare. È un’assunzione di magnesio fosforico sotto forma di un sale biochimico energizzato.

-> Sali di Schüssler in caso di crampi dolorosi:

* 5 compresse di magnesio fosforico D6

Dosaggio: sciogliere le compresse in una tazza piccolo con dell’acqua bollita. Mentre l’acqua  è ancora caldo, sorseggiarlo avendo cura di mettere ogni sorso a contatto con gran parte delle mucose della bocca. L’azione sui crampi muscolari lisci è molto veloce.

Suggerimento: prepara la tazza e portala a letto con te se possibile. Una volta a letto bere e massaggiare l’addome inferiore con una sinergia aromaterapica.

Prima di darvi esempi di sinergie analgesiche da applicare localmente sull’addome inferiore, vorrei darvi alcune spiegazioni sulla presenza degli olii essenziali che compongono le varie proposte di sinergie.

È essenziale apprezzare la fragranza della sinergia che si intende applicare, poiché l’impatto sulla dimensione psico-emotiva è molto importante.

La prima proprietà terapeutica che stiamo cercando in una sinergia aromaterapica da applicare all’addome inferiore è che abbia una potente attività antispasmodica. I principali riferimenti per alleviare le tensioni ostinate legate all’endometriosi sono proprio  Khella e, per la sua attività analgesica e calorosa, Gaulthérie fragrans.

Potete utilizzare l’uno o l’altro di questi due oli essenziali e combinarli con altri oli essenziali per una sinergia più rilassante.

Sinergia rilassante e antispasmodica:

* 5 gocce Gaulthérie o Khella (Ammin visnaga)

* 25 gocce Macadamia

Posologia: massaggiare la parte inferiore dell’addome e la parte bassa della schiena.

Attenzione, l’olio essenziale  Khella è fotosensibilizzante.

Una volta che i crampi più ostinati sono scomparsi, potrete creare sinergie più moderate, armoniose e piacevoli in termini di informazioni olfattive. Scegliete una fragranza tra questi riferimenti aromaterapici con proprietà antispasmodiche e decongestionanti.

-> Sinergia analgesica n ° 1

* 2 gocce  True Lavender

* 1 goccia  Recumbent Wintergreen

* 2 gocce di bigarade  Petit grain

* 1 cucchiaino di macadamia

-> Sinergia analgesica n ° 2

* 1 gocce  Khella

* 2 gocce di Noble Camomilla

* 2 gocce HTrue Lavender

* 1 cucchiaino di macadamia

-> Sinergia analgesica n ° 3

* 2 gocce Cypress sempre verde

* 1 goccia  Niaouli

* 2 gocce Geranio rosato

* 1 cucchiaino di macadamia

-> Sinergia analgesica n ° 4

* 1 goccia  Lentisk

* 2 gocce Cistus ladanifer

* 2 gocce di bigarade Petit grain

* 1 cucchiaino di macadamia

Posologia: dalle prime tensioni premestruali nell’addome inferiore, , dopo aver alleviato i crampi più intensi con l’applicazione di potenti antispasmodici (Gaultherie o Khella), massaggiate l’addome inferiore con 8-10 gocce di una delle sinergie a vostra scelta. Potete ripetere questa applicazione 4 volte al giorno per tutta la durata del ciclo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *